Skip to content Skip to footer

Museo Civico Gaetano Filangieri


Ospitato nel quattrocentesco Palazzo Como, rara testimonianza di architettura rinascimentale a Napoli, il Museo Filangieri nasce nel 1888 come un “sogno” del mecenate Gaetano Filangieri principe di Satriano, convinto sostenitore della funzione sociale dell’arte e della cultura.
La collezione, andata in parte perduta durante la seconda guerra mondiale, è il frutto di anni di viaggi che Filangieri fece in Europa alla ricerca di opere d’arte e comprende sculture, splendidi oggetti d’arte decorativa, una ricca pinacoteca con dipinti che spaziano dal XVI al XVIII secolo e con un’ampia visione del panorama artistico napoletano e infine una preziosa biblioteca.
Il Museo oggi è un’interessante testimonianza di un museo ottocentesco e del sogno di un principe che sperava di concorrere, attraverso una serie di iniziative, al rilancio economico e culturale della città.


Carlo Filangieri era un illustre militare, tra più in vista del Regno Napoletano: fu insignito dell’onorevole titolo di Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro, mostrando uno strettissimo legame con la Deputazione che da secoli amministra e conserva il Tesoro di San Gennaro.
Suo figlio, il principe Gaetano Filangieri, pensò bene di dedicare proprio alla figura del padre la prima sala del Museo che venne organizzata con l’obiettivo di trovare una sintonia tra il profilo del quattrocentesco Palazzo Como e la migliore visione di prodotti del raffinato artigianato artistico del territorio napoletano, oltre a armi e dipinti.


La Sala Carlo Filangieri è divisa in tre campate, grazie alle grandi volte a vela realizzate in mosaico a fondo oro affidate alla Fabbrica Salviati di Venezia. Un ambiente dalle molteplici funzionalità narrative: dall’architettura del Rinascimento a quella rinnovatrice del Novecento, per poi passare alle sculture, alle armi, agli abiti, alle ceramiche che raccontano culture lontane come quelle Orientali.
Il punto focale dell’ambiente è la nicchia in cui è collocato il busto di Carlo Filangieri, realizzato dallo scultore Tito Angelini.

https://youtu.be/EEtOIz5Zdxc?si=0Ka6O45sUeNU7T03